PRESENTAZIONE

PROGETTO

Kals'Art 2004

Le notti della Kalsa, a Palermo, illuminate dalla Musica, dal Teatro, dal Cinema dall'Arte

 

DKALS'ART 2004

 

La Kalsa, il quartiere palermitamo con oltre mille anni di storia, sede politica e militare degli Arabi alla fine del '900, diventa un grande museo all’aperto, un enorme palcoscenico, uno spazio tutto da vivere tra arte, cultura e spettacolo, un’isola pedonale di circa 300 mila metri quadrati, dove dal 17 luglio al 22 settembre, dalle 21 alle 3 di notte, si possono trascorrere piacevoli notti e serate ascoltando musica, vedendo film e spettacoli teatrali.

Tutto questo sotto un nome, il Kals'Art 2004, organizzato dall’Amministrazione comunale di Palermo. Un’iniziativa che vede impegnati, per il buon funzionamento della manifestazione, tre ex aziende municipalizzate (trasporti, illuminazione pubblica e rifiuti), la Polizia municipale, le ripartizioni Ville e giardini e Attività produttive, l’ufficio Grandi Eventi, e soggetti esterni come la Curia, la Sovrintendenza ai beni culturali, l’Università degli studi e associazioni culturali private.

 

Varcando le transenne che delimitano la Kalsa, un’ampia area che costeggia il mare del Foro Italico,  è possibileChiesa della Magione visitare mostre di pittura e fotografia, importanti musei, antiche chiese e palazzi, suontosi cortili, oppure passeggiare in vicoli pieni di fascino, tra istallazioni d’arte appositamente allestite e ville storiche di straordinaria bellezza. E' fruibile anche l'Orto botanico, il primo per quantità e varietà di specie subtropicali in Europa.

Insomma il Kals’Art è l’occasione buona per un’immersione in un enorme contenitore culturale che vede la presenza di testimonianze arabo-normanne, del basso medioevo, del rinascimento, del barocco e del periodo neoclassico.

Passeggiando per le vie della Kalsa, c’è anche la possibilità di acquistare oggetti dell’artigianato locale o gustare alcuni dei tradizionali piatti e prodotti tipici palermitani. Tutti gli esercizi commerciali potranno infatti rimanere aperti sino a notte inoltrata.

 

I 30 ettari dell’area interessata da questa iniziativa, circa il 10 per cento dell’intero centro storico della città, un tempo d’elite ed oggi caratterizzati da un forte degrado in alcune sue parti, sono stati tirati a lucido; saranno uno spazio gradevole, abbellito con nuove piante e fiori, si effettuerà giornalmente una pulizia straordinaria e si controllerà il buon funzionamento degli impianti di illuminazione. L’ordine pubblico e la sicurezza saranno garantiti da un piano straordinario approntano dalla polizia municipale e dalle forze dell’ordine.

 

I cartelloni  e gli spazi

Musica, teatro e cinema: una cinquantina di concerti, undici spettacoli teatrali (per ventisei rappresentazioni) e una quarantina di film (per ventidue giornate). Questi i numeri dei tre cartelloni, che avranno sede in due spazi completamente inediti: la musica nell’ex Deposito locomotive di Sant’Erasmo, magnifico esempio di archeologia industriale e il teatro nell’atrio di palazzo Bonagia in stile barocco; mentre il cinema si svolgerà nella suggestiva cornice del complesso monumentale di Santa Maria dello Spasimo, il primo teatro pubblico in Italia.

 

La Musica

Palazzo SteriL’ex Deposito locomotive di Sant’Erasmo (tra Villa Giulia e il ponte di Mare),  appena restaurato dall’Amministrazione comunale, diverrà in seguito spazio espositivo. In questo periodo, sarà allestito un bar con tavoli all’aperto. Qui il cartellone musicale – che avrà un’attesa anteprima il 12 luglio con il concerto dei Blond Redhead, gruppo emergente del post rock newyorkese – è diviso in sei sezioni, che spaziano dalle sonorità mediterranee alla world music, dalla musica Ska al rock e al post rock, sino alle frontiere dell’elettronica. I titoli delle sezioni sono: Mediterraneo, Mare aperto (musicisti che esplorano territori di confine), Mare aperto night (con alcuni tra i principali esponenti della musica elettronica), Maree (protagonisti quattro giovani talenti femminili), Palermo overground (un festival nel festival, con le band del post rock) e Balarm rock Festival (una rassegna dei gruppi rock siciliani emergenti).

 

Il Teatro

Nell’atrio di quel che resta del settecentesco palazzo Bonagia, nel cuore della storica via Alloro, tra il sontuoso scalone e un giardino, in uno spazio di 150 posti, avrà luogo Contemporanea, rassegna di nuova drammaturgia, che prevede quasi tutti testi di autori italiani, con cinque inediti scritti appositamente per Palermo, cinque "prime" nazionali, e con alcuni tra i migliori attori e registi giovani, che hanno comunque già avuto ampi consensi di pubblico e premi dalla critica. Ci saranno anche un "omaggio" ad Arnoldo Foà ed un convegno su "Nuova drammaturgia, nuovo pubblico", organizzato da Ernesto G. Laura.

 

Santa Maria dello SpasimoIl Cinema

Dai rappresentanti della nuova Hollywood al cinema indipendente d’autore, italiano e straniero, ad un gruppo di "prime visioni" assolute per Palermo, la chiesa di Santa Maria dello Spasimo, dal 6 al 29 agosto, sarà il suggestivo (e inedito) contenitore di una serie di proposte di grande fascino, accoppiate, ogni sera, a dei cortometraggi trascurati dalla grande distribuzione, alcuni dei quali si riveleranno dei "gioielli" nascosti. Film d’impatto soprattutto giovanile e con tematiche contemporanee, ma anche alcuni capolavori restaurati dell’età d’oro della commedia hollywoodiana ed opere di registi europei che hanno lanciato uno sguardo sull’Islam. Sono previsti incontri con scrittori italiani che sveleranno le loro passioni cinematografiche.

 

Mostre-mercato, installazioni urbane e addobbi di piante e fiori

Spazi aperti e chiusi del cuore della Kalsa ospiteranno installazioni create per l’occasione, mostre di pittura e di Santa Maria della Catenafotografia. Per tutta la durata della manifestazione, ogni sera, dalle 21 alle 2 del mattino, gli esercizi commerciali che si trovano nell’area pedonale potranno restare aperti. Bar, botteghe artigiane, negozi di abbigliamento, e tutti gli esercizi della piccola distribuzione potranno svolgere le proprie attività oltre i normali orari di chiusura. Per quanto riguarda eventuale occupazione di nuovo solo pubblico, ove possibile, l’assessorato alle Attività produttive sconterà le attuali tariffe dell’80 per cento. I visitatori che la sera passeggeranno fra i vicoli della Kalsa potranno, inoltre, gustare prodotti tipici siciliani.

 

L’Amministrazione comunale coinvolgerà anche operatori e strutture culturali private affinché, nello stesso periodo, si organizzino iniziative e momenti d’attrazione, che possano movimentare questa porzione di città in senso totalizzante. In questo modo, oltre che moltiplicare l’offerta di spettacoli, Kals’art intende anche dare vita ad una sorta di laboratorio, dove artisti locali e ospiti possano incontrarsi ed interagire, in una contaminazione di esperienze dagli esiti imprevedibili.

La prima edizione del Kals’art nella lunga estate palermitana avrà, infatti, anche un parco d’arte. All’interno della nuova area pedonale, verrà realizzato un vero e proprio percorso d’arte, inedito per la città. L’obiettivo è valorizzare il paesaggio urbano con installazioni di forme d’arte contemporanea di dimensioni imponenti ed avvolgenti, in maniera da fondersi con il contesto, esaltare l’ambiente e creare emozioni. Le opere sono di tre artisti di qualità nel panorama internazionale:Klaus Pobitzer, con i suoi mega-fumetti; Croce Taravella, che trasformerà piazza Magione in un enorme quadro; e la giovane artista Francesca di Bonito con le sue mega polaroid di corpi. Sarà un vero e proprio museo d’arte contemporanea all’aperto, fuori dai luoghi tradizionalmente deputati, vivo ed animato dai colori tipici del quartiere, di sicuro richiamo per cittadini e turisti.

 

Nella gigantesca isola pedonale saranno collocati vasi con piante tipiche delle regioni mediterranee, come il Chamaerops Humilis (palma nana) e la Cycas revoluta, e anche vasi con fiori ed essenze nostrane, per esaltare la bellezza di piazze ed edifici storici.

Le ville storiche verranno particolarmente curate; le chiese che ricadono nell’area saranno addobbate all’esterno con vasi e piante di colore uniforme, mentre gli edifici antichi e le piazze saranno arredate con un verde d’effetto. Gli esterni delle chiese della Gancia, della Pietà, della Catena, degli edifici storici e dell’oratorio dei Bianchi e di quello di San Lorenzo, saranno addobbati con grandi vasi ornamentali di Cycas e piante fiorite. Vasi fioriti anche in piazzetta della Vittoria allo Spasimo, dove verrà realizzato un disegno centrale a forma di sole. All’interno di palazzo Steri e di palazzo Palagonia saranno installate composizioni preparate con corteccia di pino e argilla espansa. Complessivamente, si avranno 85 composizioni floreali in vaso e 20 allestimenti di fiori e altre piante.

Per un’estate in città che si annuncia, così, tutta da vivere.

KALS'ART

Terzo Millennio srl - Progetti Artistici - P. IVA 05533940820

E

Telefono: +39 091 7308489 - Fax: +39 091 7308493

 

F

Via Nicolò Gallo, 2/e - 90139 Palermo - Sicilia - ITALIA

 

D

mail: info@terzomillennio.info