PRESENTAZIONE

PROGETTO

RESURRECTIO

Progetto artistico “Resurrectio” - cinema, arte, musica – dal 13 settembre 2007 al 13 gennaio 2008. Il progetto prevede una rassegna cinematografica  in collaborazione con l’Agis-Sicilia,  l’allestimento di un’installazione artistica e due momenti musicali, uno dei quali a titolo gratuito in anteprima Kals’Art. All’interno della sezione cinema sono previsti tre incontri con i registi Silvio Soldini, Pasquale Scimeca e Roberto Andò: un’occasione per indagare dal vivo sull’attuale condizione del cinema Italiano.

 

“RESURRECTIO”

 

Andrea Peria Giaconia

Produzione esecutiva

 

Umberto Cantone

Curatore della rassegna  Incerto Cinema

 

Enzo  Venezia

Curatore dell’installazione   Resurrectio

 

Manuela Buttiglieri

Segretaria di produzione

 

Ezio Montalto

Gisella Piraino

Assistenti di produzione

 

Giuseppina Giacalone

Assistente per gli allestimenti

 

Cesare Biondolillo

Collaboratore

 

Helga Marsala

Ufficio stampa

 

Terzo Millennio

Organizzazione

 

Sant’Erasmo - Stazione d’Arte

Ex Deposito Locomotive

 

 

 

Progetto di allestimento dello spazio

 

 

L’allestimento di Sant’Erasmo –Stazione d’Arte, pensato attraverso una logica estetica volta al recupero dell’architettura industriale, prevede la costituzione di un vero e proprio, gigantesco, set della visione. Gli spazi esterni della stazione, con l’intento di valorizzare ulteriormente la plasticità dei volumi esistenti, prevedono interventi di restyling, in funzione mai meramente decorativa ma semmai concettuale. I cubi di ferro che racconteranno minimalisticamente lo spazio, conformandone funzionalmente i confini, forniranno al luogo una identità plastica assai suggestiva. L’utilizzo stesso del ferro come materiale di base per queste installazioni è una citazione diretta dei materiali attraverso i quali viene strutturalmente fondata ogni stazione ferroviaria.

Come si evince dalla stessa ipotesi progettuale, questo nostro intervento è teso a fornire al luogo, già a partire dalla conformazione delle sue componenti esterne, una qualità e una temperatura in grado di renderlo immediatamente identificabile.

Lo spazio esterno, antistante al capannone centrale, sarà per l’occasione adibito a luogo di proiezione nel periodo della rassegna “Incerto Cinema”. A delimitarne le geometrie, indicando i percorsi di fruizione, è prevista la costruzione di 24 cubi esterni accanto alla presenza di 400 poltroncine per altrettanti posti a sedere. Lo schermo di proiezione ha le dimensioni di mt. 11,30x5,20. Sono previsti due proiettori, il primo destinato alle pellicole in 35mm, l’altro a materiali in elettronica. Per contenerli è prevista la costruzione di un’apposita cabina insonorizzata. Per ciò che concerne lo spazio interno, destinato all’Installazione d’Arte “Resurrectio”, l’ipotesi primaria è stata quella di renderlo “abitabile” (dal punto di vista del visitatore- spettatore), e questo nel corso del previsto tragitto di visioni. Si tratta quindi di uno spazio fornito di moduli adattabili alle esigenze di fruizione della mostra, sviluppato in due modalità: le “sedute” attraverso la costruzione di sessantotto parallelepipedi con funzioni di schermo attraverso i quali verranno proiettate le immagini della videoinstallazione; e poi un frastagliato, materico tappeto (anche questo in parte riflettente materiali proiettati) a suggerire i perimetri di una ideale agorà della visione. Un altro spazio esterno prevede l’allestimento di una piattaforma interrotta da aiuole sulla quale saranno poste una serie di  tavolini, sedie e ombrelloni. Questa zona di incontri e di convivialità è necessaria in quanto l’ampia superficie dell’ex stazione ne risulta sfornita.

 

Sant’Erasmo – Stazione d’Arte

 

- Incerto cinema -

sotto il segno di Antonioni e Bergman

      manifestazione cinematografica dal 13 al 23 settembre 2007

a cura di Umberto Cantone

 

 La sezione cinema del progetto Resurrectio ha per titolo “INCERTO CINEMA” sconfinamenti, alienazioni, mutazioni -  e prevede la presentazione di 17  lungomentraggi in pellicola e di una serie di  videomontaggi preparati ad hoc, nel corso di 11 serate con proiezioni che avranno inizio alle ore 21,15.

Il percorso è articolato per sezioni attorno alle quali si concentreranno l’omaggio al cinema di Michelangelo Antonioni, il regista recentemente scomparso, una ricognizione sullo stato e sugli statuti del cinema  italiano contemporaneo intitolata Overlook Italia ed una riflessione sul  tema dell’Apocalisse e della Resurrezione  tesa a preparare il pubblico alla fruizione della successiva fase del nostro progetto, l’allestimento della installazione d’Arte Resurrectio  all’interno dello spazio di Sant’Erasmo.

Per ciò che concerne le serate dedicate al cinema italiano,  queste verranno introdotte da schegge video dedicate ad Antonioni e Bergman, prevedendo la partecipazione di registi che presenteranno e commenteranno le proprie opere. Silvio Soldini, Pasquale Scimeca, , Roberto Andò,  saranno gli ospiti che si avvicenderanno nel corso di tre serate.

Un appuntamento speciale è dedicato  al film “L’avventura” di Antonioni,  girato in Sicilia, e prevede la proiezione di materiali inediti oltre che della copia custodita dalla Cineteca Nazionale, con la presentazione di Renato Tomasino, direttore del Dams di Palermo.

 

Altre serate prevedono anteprime di film della prossima stagione (come “Captivity) e la proiezione in pellicola di film – culto di fantascienza come “L’uomo che cadde sulla terra” con David Bowie. Altre pellicole previste sono “L’ultimo uomo sulla terra” tratto dal cult-book di Matheson ed “Essi vivono” di Carpenter, oltre ad una serie di chicche provenienti dalle cineteche nazionali con le quali abbiamo inaugurato un intensa collaborazione. Gran parte di questi titoli saranno proiettati nel corso di una no-stpop che si protrarrà per tutta la notte del 15 settembre (in ina sorta di festa di fine estate. Altri omaggi sparsi, nel corso delle serate tematiche, saranno dedicati a Ingmar Bergman e a David Lynch di cui verranno presentati inediti in pellicola.

 

Sant’Erasmo – Stazione d’Arte

 

Resurrectio

Installazione d’Arte

sabato 06 ottobre a domenica 18 novembre 2007

a cura di Enzo Venezia

 

 Si tratta di un’installazione con materiali in video, con l’apporto di suggestioni sonore, che racconta un paesaggio di corpi, architetture e spazi della città di Palermo, inquadrati in una prospettiva utopica. Un’utopia, la nostra,  legata al concetto di resurrezione dello spirito e della cultura di una megalopoli lacerata ma vitale come Palermo. Come è noto, ogni resurrezione prevede la rappresentazione e la successiva elaborazione  di uno stato di crisi, accanto alla messinscena di frantumazioni e dissoluzioni. Per questo, una parte del materiale visivo sarà teso ad indicare, come testimonianza di un passato-presente in evoluzione e per forma di testimonianza, le immagini di realtà spezzate, di sogni vanificati, di valori lacerati che riguardano la storia culturale della nostra città. Una rappresentazione di piccoli catastrofi annunciate e di macerie indotte, in  opposizione speculare e dialettica ad una concreta visione di rinascita. Una rinascita che va inseguita  attraverso un’ipotesi artistica che ponga al suo centro un concetto di spiritualità,  frutto di una rinnovata coscienza civile. Per ciò che riguarda la costruzione strutturale dell’installazione rimandiamo al primo paragrafo del progetto Stazione d’Arte.

(Vedi allegato B)

Accanto alla presenza di parallelepipedi-schermi e di superfici dalle quali avverranno una serie di proiezioni è previsto l’allestimento di una passerella in legno dotata di due ingressi a scala delle dimensioni di  mt.1.60x40.

Tale costruzione avrà la  funzione di far fruire lo spazio nelle forme di un’area archeologica per consentire, dall’alto, una visione complessiva del tragitto e della mappa di visioni installate.

 

La geografia del luogo è pensata come un grande paesaggio di resti, frammenti, macerie che insieme formano un sito che è espressione di reperti iconografici e messinscena di memorie. Accanto agli oggetti e agli schermi è previsto l’allestimento di una serie di pannelli che riporteranno schegge di brani letterali e suggestioni di scrittura, materiale questo riferito al concetto di resurrezione. I testi, curati in forma antologica da Umberto Cantone, verranno presentati, dunque, in forma di messaggi iconici ad indicare, con particolare riferimento ad autori e scritture siciliani, importanti aspetti relativi ai contenuti culturali della nostra iniziativa.

Resurrectio è dunque un paesaggio archeologico della memoria. In esso si rappresentano i volumi e le forme, i simboli e le vestigia, della presente e passata nostra comune etica civile.  Ma il tragitto prevede anche la messa in forma del percorso storico che ha prodotto la scandalosa distruzione di una serie di valori estetici e culturali. Una devastazione che ha riguardato i valori più significativi del nostro territorio, della nostra tradizione e della nostra spiritualità. Il segno concreto di questa maniera artistica di suggerire la necessità di un esorcismo culturale, in grado di proporre nuove prospettive di speranza e di resurrezione, è per l’appunto la rappresentazione dei contrasti di questa che, in un’altra occasione, abbiamo definito l’infinita Palermo sfinita.

La bellezza che trionfa sulla barbarie, le superfici levigate degli oggetti d’arte, quelle aspre e taglienti a suggerire i conflitti etici sempiterni, contro l’assenza dei valori e del rispetto per la tradizione artistica del nostro territorio: questa è l’ipotesi di Resurrectio.

 

 

Sant’Erasmo – Stazione d’Arte

cinema, arte, musica

 

Anteprima

Lunedì 10 settembre

 

 

h. 21.30 Concerto dei Verdena

 

 

Incerto Cinema

sotto il segno di Antonioni e Bergman

rassegna cinematografica (13-23 settembre)

 

 

Giovedì 13 settembre

 

 

h. 21.15   L’Apocalisse secondo Antonioni

 

h. 21.45 L’ULTIMO UOMO SULLA TERRA film

 

h. 23.15   SIMON DEL DESERTO film

 

 

Venerdì 14 settembre

 

 

h. 21.15  BERGMAN E ANTONIONI: SCAMBI D’IDENTITA’

 

h. 21.30  EDMOND

 

h. 23.00  A VENEZIA…UN DICEMBRE ROSSO SHOCKING

 

 

Sabato 15 settembre

 

 

h. 21.15   ECCE LYNCH

 

MARATONA RESURRECTIO

 

h. 21.45  THE BOOK OF LIFE

 

h. 22.50  L’UOMO CHE CADDE SULLA TERRA

 

h. 00.50  IL SIGNORE DELLE MOSCHE

 

 

h. 02.20   ESSI VIVONO

 

h. 04.00   DRACULA IL VAMPIRO

 

 

Domenica 16 settembre

 

 

L’AVVENTURA È L’AVVENTURA

Omaggio ad Antonioni “siciliano”

 

 

h. 21.15   SICILIA SIVIGLIA

   (NOTO, MANDORLI, VULCANO, STROMBOLI, CARNEVALE)

 

h. 21.30  RITORNI A LISCA BIANCA

 

h. 22.45 L’AVVENTURA

 

 

Lunedì 17 settembre

 

 

h. 21.15               Blow Up memories

 

h. 21.30  IL PROVINO

 

h. 22.00  SETTE CANNE, UN VESTITO

 

h. 22.10  Tate Gellery montaggio

 

h. 22.30  CAPTIVITY film

 

 

Martedì 18 settembre

 

 

h. 21.15    Incontro con Silvio Soldini

 

h. 22.00  UN’ANIMA DIVISA IN DUE

 

 

Mercoledì 19 settembre

 

 

h. 21.15   IL MALE SECONDO BERGMAN

 

h. 21.45  I VINTI – EPISODIO INGLESE

 

h. 23.40  LA MORTE CORRE SUL FIUME

 

 

Giovedì 20 settembre

 

 

h. 21.15   REQUIEM

 

h. 22.45  REPULSION

 

 

Venerdì 21 settembre

 

 

h. 21.15   Incontro con Pasquale Scimeca

 

h. 22.00 ROSSO MALPELO

 

 

Sabato 22 settembre

 

h. 21.15   LE DONNE DI BERGMAN

 

h. 22.15 COME L’OMBRA

 

 

Domenica 23 settembre

 

h. 21.15   Incontro con Roberto Andò

 

h. 22.00                        VIAGGIO SEGRETO

Terzo Millennio srl - Progetti Artistici - P. IVA 05533940820

E

Telefono: +39 091 7308489 - Fax: +39 091 7308493

 

F

Via Nicolò Gallo, 2/e - 90139 Palermo - Sicilia - ITALIA

 

D

mail: info@terzomillennio.info